e quindi uscimmo a riveder le stelle.


se siete afflitti dallo stress, ma anche dalla gonorrea – patologia che il nome balmorhea mi ricorda inevitabilmente – o dal morbo di crohn, prendete un mezzo di locomozione a vostra scelta, recatevi in un posto isolato, come la campagna, i monti o l’antartide, in un momento a vostra scelta della giornata, preferibilmente notturno, ed ascoltate questo disco, commovetevi un poco, pensate alla vostra vita, assumete lsd o ammirate la natura intorno a voi, o il cielo, intento per il quale, a giudicare da titolo e cover di questo disco, lo stesso è stato concepito, presumibilmente. io già avevo pianto calde lagrime con i precedenti. poi, durante il viaggio che vi riporterà nelle vostre fredde e lugubri case, ascoltate gli eyehategod per riaffermare la vostra eterosessualità.

Annunci

Informazioni su paranoise

mi piace la musica di satana.
Questa voce è stata pubblicata in dischi 2010, musica noiosa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a e quindi uscimmo a riveder le stelle.

  1. Christian il Naive ha detto:

    Se vuoi che ti dica la verità non so se voglio tornare eterosessuale. E abbandonerò l'intenzione di andare a vedere Taake. E ho pianto pure io. E alla fine i Plasmon mi piacciono ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...