Il barbuto assassino psicopatico neonazista della porta accanto vi augura buona domenica

Varg (fu Kristian) Vikernes è uscito di galera un po’ di tempo fa. E questo si sapeva.

Da un annetto si è messo a registrare un nuovo album, dopo Belus del 2010, che non ho ascoltato (doveva intitolarsi Il dio bianco e allora anche no, dai). Non che la prigionia gli avesse mai impedito di pubblicare dischi, a volte di buona fattura benché figli zozzi del loro tempo, in altri casi segnali fortissimi della fine dell’età d’oro del Black Metal, tanto nella musica – che si faceva sempre meno solidale con le fonti rock e sempre più vicina all’elettronica nichilista nei modi e nei mezzi – quanto per il fatto oggettivo che, per ovvie ragioni biologiche o legali, molti musicisti non potevano più prender parte a quella scena mattacchiona.

Insomma, sta di fatto che c’è un nuovo disco sotto il nome Burzum, come a dire che lui non si pente di niente, alla faccia del glorioso sistema giudiziario norvegese, e questo lavoro, Fallen, si trova già in giro, pieno di chitarre (in vent’anni ha imparato a suonarla decentemente, pare) e di divinità scandinave impiastricciate di Tolkienismo di ritorno. O almeno credo. Se qualcuno conosce il norvegese, può aiutarmi coi testi – no, scherzo.

[Spoiler: mi pare una gran merdata.]
Annunci

Informazioni su pucci

no, non ho detto noglia.
Questa voce è stata pubblicata in c'era una volta burzum, il black metal è morto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il barbuto assassino psicopatico neonazista della porta accanto vi augura buona domenica

  1. paranoise ha detto:

    sei un incompetente. nel più puro significato della parola. queste cose NON TI COMPETONO. altrimenti non commetteresti errori grossolani, storici e di valutazione, che non ti sto nemmeno qui a spiegare. perfavore, basta.

  2. cratete ha detto:

    mi è sembrato di sentire uno "gnègnègnè", o forse era un peto.

  3. il samoano ha detto:

    si concordo con paranoise. Sottolineerei che burzum ha fatto della musica di intensità impossibile e che a me, che detesto il black metal, alcune sue cose piacciono moltissimo. Che poi sia un malato di mente non credo sia da mettere in dubbio, ma attenzione a catalogare con un pò troppa faciloneria e brunovespismo certe cose.

  4. cratete ha detto:

    e io cosa ho detto? che Fallen l'ho ascoltato e mi fa cagare. che, prima di ascoltare un disco che in origine aveva un titolo stupidamente razzista (se così non fosse stato, non lo avrebbe mantenuto tale?) come Belus, me ne ascolto altri diecimila. che Filosofem e Hvis lyset tar oss sono pietre miliari.oggi è la giornata del capire tutti, capire meno (cit.)

  5. kataklinsmann ha detto:

    io non commento, mai, niente, perché mi faccio i cazzi miei e mi piace. però qui si parla di burzum, e mi trovo costretto a fare un'eccezione. debbo dunque decretare, una volta per tutte, che burzum può fare dischi di soli peti (o di soli gnègnègnè) e saranno comunque bellissimi (i dischi, i peti, i gnègnègnè). ho detto. il comune amico che ha commentato per primo non potrà dirsi in disaccordo.il MessiaH

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...