dovete scusarmi, ma mi sa che tirerò un paio di pipponi

(Leggete subito le ultime cinque righe che ci sono le cose interessanti e nuove, il resto lascia un pò a desiderare)

Mi rendo conto che siate tutti voi qui a dire “ma dove sono finiiitii i musicanoioooosiiii” strappandovi i capelli e le magliette piangendo tipo come per il funerale di mario merola. E c’avete ragione c’avete. Per gli altri non posso parlare, visto che sono dei lavativi schifosi che si vergognano della loro ombra e con i quali non voglio avere niente a che fare MERDE (così a caso), ma posso parlare per me. è che è un periodo strano, in cui non ho voglia di nessuno stimolo nuovo, quindi neanche di musica nuova. Ho bisogno di coperte calde, di abbracci conosciuti, di tisane al coriandolo e camomilla e non di cocktail inventati al momento, serate al freddo e ritorni in macchina rischiosissimi. Oltretutto ho fatto le analisi del sangue, che mi suggeriscono fortemente di smettere o quantomeno diminuire drasticamente l’utilizzo dell’alcool (NON POTEVO NON FARE IL BUFFONE E NON SCRIVERE CHE SONO UN ALCOLIZZATO SU BASI CLINICHE, scusatemi non potevo perdere un’occasione così per sviluppate il mio personaggio di tipico burbero alcolizzato che tanto va di moda tra i giovani intellettuali).
Ma, a parte questo preambolo di cui nessuno sentiva il bisogno, volevo parlare di un fenomeno curioso, talmente curioso che in realtà ci passano tutti. Capita anche a voi che esistano dei periodi nei quali ci si fissi su canzoni o dischi vecchi, che non si sa perchè ma si ha voglia di ascoltare solo quelle lì, che non sono neanche troppo belle, ma che però se si deve scegliere si ascoltano quelle lì. Ecco, questo è un periodo di quelli lì. Quindi volevo tirare dei pipponi con delle canzoni che ascolto in media 29384092385034 volte al giorno, non so bene neanche perchè. INIZIAMO:

Ho rimesso su tutta la discografia dei miamensi simpaticissimi Torche in occasione dell’uscita del disco nuovo, questo è uno dei pezzi che mi piaceva meno di Meanderthal, ma adesso ne sono completamente dipendente. Non so bene perchè, o forse in realtà si. è che quel riffone lì all’inizio mi fa impazzire, e poi si sa ormai che ripetizione+melodia+volume=samoano contento.
Andiamo oltre

questo è un pezzo di un disco che sto riapprezzando dopo anni. Quel Wolfgang Amadeus Phoenix è proprio un gran bel disco cazzo, produzione in particolare veramente figa e misurata. Questo pezzo qua in particolare è la meno canzone, e la più bomba. Ci sono sequenze che si interpolano, lontani ma neanche poi così tanto richiami steve reichiani, con cose belle e sensate. C’è anche un documentario in giro che parla di tutta la lavorazione del disco, non ho voglia di cercarlo e linkarlo e sbattetevi un attimo ostia!

il contatore dice che ho ascoltato questa canzone per terza. Non mi stupisce affatto. Il rock a me piace e tanto, nonostante voglia spacciarmi per l’intellettualone che va a vedere il noise o la musica colta. Dicevamo, il rock a me piace proprio tanto, e attualmente di gente che lo faccia meglio dei Down ne conosco pochina. Niente di speciale eh, ma l’ho detto che non ho voglia di niente.

Non so se ho mai parlato qua della mia ossessione per il disco Pink moon di Nick Drake. Ma questo non è nè il luogo nè il momento adatto per parlarne. Vi basti sapere che credo sia il disco che ho ascoltato di più nella mia vita. Questo qua è il pezzo che va per la maggiore ultimamente. è proprio bello.
Detto questo, un paio di comunicazioni di servizio:
– tra poco escono un paio di dischi che aspetto di bestia visto quanto ho apprezzato i lavori vecchi, il nuovo Fleet Foxes di cui un pezzo, per altro bellissimo, si può sentire e credo anche daunlodare

(EDIT: questo post conteneva un embed di SoundCloud, non più, a causa di quella cacata astrale chiamata Cookie Law. Se anche tu vuoi fermare sta follia, firma la petizione al seguente link: http://bloccailcookie.org )


– ed esce anche il nuovo Elbow, di cui si possono sentire delle parti a caso qui;
– ah, ho preso anche il nuovo di Bob Corn, ma ne parlo in separata sede, comunque è bello, questo volevo dirlo subito.

Annunci

Informazioni su ilsamoano

tu dici che è hardcore quando scleri più di Sgarbi, quando mi cacci la gomma come Barbie, ma arrivi tardi.
Questa voce è stata pubblicata in il samoano non capisce niente e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...