Ci sono delle Peel sessions di Nick Drake (e mi sembra abbastanza)

Pochi giorni fa è uscito un libro su Nick Drake, che a quanto pare è molto bello, è questo qua. Sono ancora indeciso se acquistarlo o meno, visto che i libri fotografici/bibliografici sugli artisti mi lasciano spesso freddino. In allegato a questo volume però ci sono 5 pezzi fino ad ora inediti, appartenenti ad una sessione (che io sapevo perduta) dal venerabile John Peel risalente al ’69, periodo post “Five leaves left”.

Li ho comprati su Itunes 4 minuti dopo aver saputo della loro esistenza, per dire quanto ho vissuto con serenità la cosa. Però potete averne un assaggio anche voi

(a 2 minuti prende una stecca con la chitarra, ho sorriso)

Sulla mia ossessione per Nick Drake dovrei parlarne con uno psicologo più che in un post di un blog. Per dire, un giorno un amico mi ha chiesto quante volte avessi ascoltato Pink Moon nella mia vita. Tenendo conto che per anni l’ho ascoltato tutti i giorni prima di andare a dormire, e che come minimo l’ho ascoltato una volta a settimana da quando ho 17 anni, e spesso più volte in un giorno, vabbè moltissime volte. E mi piace sempre di più. Ed è ogni volta diverso.

Le sessions oggetto di questo articolo sono molto belle. Si ritrova un Drake simile a quello delle raccolte di Bootleg e di Home Recording, che a differenza di quasi tutte le operazioni di questo tipo di mia conoscenza meritano un ascolto. Anzi, sono dischi in cui si trovano delle perle rare ed eccezionali. Ce ne sono mille di raccolte, io vi direi di scaricarvele tutte (o qualcuna anche va bene). Anche perchè a volte si trovano, in mezzo a cover e robe così:

Quindi forse ne val la pena farsi lo sbattimento.

Che poi non è che c’è qualcuno che mi ascolta davvero lo so. Scusatemi.

 

 

 

Annunci

Informazioni su ilsamoano

tu dici che è hardcore quando scleri più di Sgarbi, quando mi cacci la gomma come Barbie, ma arrivi tardi.
Questa voce è stata pubblicata in a volte ritornano, cose belle trovate a caso, divinità cantanti, gente morta, il samoano non capisce niente, patologie neurologiche e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...