Archivi categoria: a volte ritornano

duemilaquattordici.

ce l’avete insegnato voi che le immagini valgono più delle parole: tra vent’anni forse ricorderò run the jewels, clearing the path to ascend, primitive and deadly, dude incredible. chissà, forse benji. sembra che il mondo si sia accorto degli swans … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, andati a male, anti crisi, cose che nessuno voleva, dischi 2014, figate, musica noiosa, nerdismi, recensioni sbagliate, vite buttate | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

due parole sui mastodon

i mastodon appartengono ormai a quel rango di gruppi per i quali ogni cosa detta e scritta è già stata detta e scritta – un buon modo di delegittimare in partenza quello che sto scrivendo -, a quella categoria di … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, c'era una volta il post-qualcosa, calci in faccia, concerti noiosi, cose lunghissime, dischi 2014, informazioni completamente inutili, manate in faccia, metal is forever, musica di satana, recensioni sbagliate | Contrassegnato , , , , , , | 3 commenti

Ci sono delle Peel sessions di Nick Drake (e mi sembra abbastanza)

Pochi giorni fa è uscito un libro su Nick Drake, che a quanto pare è molto bello, è questo qua. Sono ancora indeciso se acquistarlo o meno, visto che i libri fotografici/bibliografici sugli artisti mi lasciano spesso freddino. In allegato … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, cose belle trovate a caso, divinità cantanti, gente morta, il samoano non capisce niente, patologie neurologiche | Contrassegnato | Lascia un commento

Federico mi dice di fare un articolo sul perchè mi piaccia Cat Stevens a.k.a. Yusuf Islam a.k.a Yusuf, e chi sono io per contraddirlo?

Oggi il general manager di questo fantastico blog (Pucci) ha postato su facebook che è andato a vedere il concerto di Yusuf, del quale farà una recensione però chiedete a lui dove e quando trovarla che non lo so (non … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, anziani, famosi per i motivi sbagliatissimi, il samoano non capisce niente, recensioni sbagliate, vite buttate | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’abito non fa il monaco, e neanche l’hipster, lo ammetto, ma solo in determinate situazioni e in determinati ambiti (comunque si parla di Chet Faker)

Chet Faker è un personaggio della scena musicale che ho faticato un pò a giudicare. Per prima cosa il fatto di essere una ex sensazione di youtube non ha certamente portato acqua al suo mulino. A quanti personaggi insopportabili avrei … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, cose che nessuno voleva, famosi per i motivi sbagliatissimi, il samoano non capisce niente, recensioni sbagliate | Contrassegnato , , | Lascia un commento

nel momento del bisogno ti rimangono sempre due cose, il metal e la droga, pt III

spesso parliamo di nuovi modi di interpretare il rapporto tra musica ed internet e mercato e popolino citando fund raising ed applicazioni e chiavette usb lasciate nei cessi dei locali e gli u2 che compaiono negli iphone – mio padre … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, andati a male, anti crisi, archeo-noia, calci in faccia, cose che nessuno voleva, cose gratis ma brutte, death metal, musica di satana, non così noiosa questa musica qua | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

un paio di cose veloci.

ieri ho parlato con i miei coinquilini del nuovo disco di aphex twin senza averlo ascoltato. oggi l’ho ascoltato. sono appena andato di là dal mio coinquilino – sì, vivo ancora con dei coinquilini alla soglia dei trenta: quando l’ho … Continua a leggere

Pubblicato in a volte ritornano, acidi, amplificatori potentissimi, anti crisi, canzoni giganti in amplificatori giganti, cose belle e gratis, cose che non conosco | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento